Presentazione


Aggregatore d'analisi, opinioni, fatti e (non troppo di rado) musica.
Cerco

lunedì 24 aprile 2017

Francia: a tutta destra

I risultati del primo turno delle elezioni presidenziali francesi indicano che al ballottaggio, tra quindici giorni, andranno solo i candidati della destra: Emmanuel Macron e Marine Le Pen. Il primo a rappresentare la destra liberista (è un ex banchiere), la seconda a rappresentare la destra nazionalista. Le previsioni della vigilia, dunque, sono state rispettate: Emmanuel Macron scavalca Marine Le Pen anche nei voti reali (seppur di poco) quando lo spoglio delle schede è arrivato al 76%. Il ministero dell'Interno francese comunica che il candidato destroliberista è al 23,11%, la leader del Front National al 23,07. A seguire Francois Fillon al 19,71% e Jean-Luc Melenchon al 18,85. Praticamente i due partiti storici, gollisti e socialisti, sono fuori dal ballottaggio.

Emmanuel Macron ha già ringraziato Francois Fillon e Benoit Hamon per aver dato ai loro sostenitori l'indicazione di votare per lui al ballottaggio del 7 maggio. Per ora nessuna indicazione sul ballottaggio è venuta da Melenchon, il candidato della sinistra popolare. Insomma la partita per le presidenziali si giocherà tra qualcosa che fa impallidire anche la logica del "meno peggio" spesso praticata in caso di ballottaggio.

Era giù accaduto con il ballottaggio tra Chirac e Le Pen padre, vinse il primo ma il rospo da ingoiare per la sinistra francese fu davvero enorme.

Che dire? Povera Francia.

Fonte

Che merda! 

Nessun commento:

Posta un commento