Presentazione


Aggregatore d'analisi, opinioni, fatti e (non troppo di rado) musica.
Cerco

domenica 28 ottobre 2018

Brasile al ballottaggio. Haddad riduce lo scarto con il candidato della destra


Alla vigilia del ballottaggio di oggi nelle elezioni presidenziali in Brasile, una marea umana ha riempito le strade della capitale di Pernambuco per sostenere il candidato del Partito dei Lavoratori (PT), Fernando Haddad.

In una manifestazione a Recife, capitale del Pernambuco, (nordest del Brasile), migliaia di persone hanno riempito le strade a sostegno del candidato a Presidente del Brasile Fernando Haddad, nel tentativo di dimostrare che è possibile invertire la votazione a favore del candidato per il Partito dei Lavoratori (PT). Nel comizio Haddad ha ribadito che il “cambiamento è iniziato”, riferendosi a quanto emerso nei sondaggi, che hanno visto ridursi lo scarto rispetto al suo avversario del Partito liberale sociale (PSL), Jair Bolsonaro, esponente dell’ultradestra.

A San Paolo, il 51% degli elettori sostiene Haddad, rispetto al 49% che supporta Bolsonaro.

“Aggiungendo questo alla maggioranza che abbiamo nel nord-est, possiamo puntare alla vittoria di domenica”, ha detto Haddad, che ha sottolineato come le prossime ore fossero essenziali.

Haddad ha affermato che “la popolazione è in strada a chiarire chi è Bolsonaro, cosa ha fatto, cosa dice, cosa pensa. Parla solo di cose assurde sul Brasile, sulle donne, (...) sui neri. È una persona che non rispetta nessuno. ”

“Spero che il popolo brasiliano sarà rispettato, sconfiggendo Jair Bolsonaro”, ha sottolineato il candidato alla presidenza per il Partito de los Trabahadores.

L’ultima indagine dell’Istituto Ibope, pubblicata martedì, ha indicato un calo di quattro punti percentuali dello scarto tra Jair Bolsonaro e Fernando Haddad. Il candidato di destra ha il 57% dei voti validi, secondo il sondaggio, e il candidato PT, il 43%.

Qui il VIDEO con la dichiarazione di Joao Pedro Stedile, del Mst, sulle elezioni di oggi in Brasile

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento