Presentazione


Aggregatore d'analisi, opinioni, fatti e (non troppo di rado) musica.
Cerco

lunedì 29 ottobre 2018

Le penali sul Tap? Una bufala minacciata dai padroni privati del gasdotto

Come potete leggere da questa risposta ufficiale del Ministero dello Sviluppo economico, diretto dal Ministro Di Maio, tra lo Stato italiano e la Trans Adriatic Piprline non c’è alcun contratto che avalli ipotesi di penali. In questo documento è anche testualmente scritto che le cifre sparate in questi giorni, e in questi mesi, dai vari rappresentanti del governo hanno come fonte la SOCAR, compagnia energetica dell’Azerbaijan.

Quindi i proprietari di parte del TAP, e del gas che dovrebbe passare nel TAP, hanno fatto i conti dei risarcimenti che “vorrebbero” in caso di abbandono e li hanno consegnati al Presidente Mattarella e al Ministro Moavero il 23 luglio in un incontro tenutosi in Azerbaijan.


È ridicolo sapere che il Governo ha fatto fare i conti sui costi di abbandono a chi deve costruite ed esercire l’intero “corridoio sud del gas” di cui TAP fa parte.

Nessuno al governo ha letto, valutato,o aperto un comitato di conciliazione sul Trans Adriatic Pipeline.




Fonte

Nessun commento:

Posta un commento