Presentazione


Aggregatore d'analisi, opinioni, fatti e (non troppo di rado) musica.
Cerco

sabato 5 gennaio 2019

Sindaco disobbediente... chi?

Fino ad ora solo un Sindaco ha disobbedito alla legge ingiusta. Si chiama Mimmo Lucano.

Spero che gli altri sindaci adesso facciano seguire fatti concreti alle parole ascoltate ieri.

Perché di parole siamo stanchi, in particolar modo quando si tratta di persone e delle loro vite.

Non applicare una legge dello Stato implica un rischio concreto per un primo cittadino. Per questo è importante sostenere quei sindaci che andranno fino in fondo violando una legge ingiusta in nome dei valori fondamentali sanciti dalla Costituzione.

Ovviamente molti si tireranno indietro, attenderanno il parere della Consulta come scusa per non agire (Nardella già mi pare che lo abbia detto).

Sia chiaro anche questa azione è comunque una cosa giusta, ma è altra cosa rispetto alla disobbedienza annunciata. Il decreto sicurezza è infatti operativo e non ho idea di quanto tempo ci vorrà perché la Consulta si pronunci.

Ovviamente non ha aiutato in questo il lasciapassare di Mattarella, che ha promulgato il decreto senza battere ciglio.

Se fossero state banche, invece che persone, penso che il nostro Presidente della Repubblica sarebbe stato più attento.

Direi di iniziare a verificare Comune per Comune se il decreto Salvini viene applicato o meno e aprire quante più contraddizioni possibili al fronte dell’odio.

I sindaci che andranno fino in fondo non applicando la legge dovranno avere il massimo appoggio da parte nostra. I tempi delle parole sono finiti, ora si deve lottare.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento